Il primo raccolto

L’entusiasmo della giovane età dei ragazzi ospiti della “Struttura Residenziale – Terapeutica di Ripa Grande” si è sentito tutto quando hanno cominciato a lavorare nel piccolo orto! Hanno scelto il tipo di piante da collocare in alcune zone: fiori, ortive, fruttifere, erbacee, essenze prative prendendosi cura con amore del luogo in cui vivono. Sono riusciti a portare avanti l’esperienza con costanza e continuità, appassionandosi. Hanno imparato a conoscere e ricordare i ritmi di ogni pianta, quando innaffiarla, quando travasarla se è in vaso, quando e come potarla se occorre. Operazioni che impegnano corpo e mente e rendono più facile, per un po’, distrarsi dalle preoccupazioni e dai problemi personali. Inoltre, curare il giardino o le piante in vaso, creando un ambiente affascinante e vario, aiuta a sentirsi capaci e competenti favorendo l’autostima.

L’orto si inserisce nel progetto di riqualificazione che Trastevere Attiva sta portando avanti non senza fatica da oltre un anno e mezzo in accordo con la ASL Roma1 (vedere pagina PROGETTO cliccando qui).